giovedì 23 novembre 2017

AGENTE 4-4-2, IL PROCURATORE RISPONDE: MIO FIGLIO E’ STATO MESSO FUORI ROSA, COSA FACCIO?

In questo appuntamento con Agente 4-4-2: il procuratore risponde, Massimiliano Cozzi risponde ad un messaggio inviato da un genitore:

Buongiorno Sig. Cozzi, sono un genitore di un ragazzo di 14 anni e le scrivo perché a mio figlio, che partecipa al campionato giovanissimi regionali, qualche giorno fa è stato comunicato che non farà più parte della rosa. Premetto che la decisione non è stata presa per motivi disciplinari bensì perchè la squadra ha una rosa ampia e “devono far giocare tutti”. Così. visto che mio figlio ha giocato la prima fase di campionato, lui ed altri quattro ragazzi sono stati esclusi. Che consiglio mi può dare per risolvere questa situazione?

COZZICaro genitore, partiamo proprio da quello che le ha riferito la società. E’ vero che devono far giocare tutti ma è altrettanto vero che sono tenute ad assicurare a ciascun tesserato lo svolgimento dell’attività sportiva con l’osservanza dei limiti e dei criteri previsti dalle norme federali per la categoria di appartenenza. Detto questo, il giovane calciatore dovrà comunque avere il diritto di allenarsi presso la struttura della società di appartenenza.

L’inosservanza da parte della società nei confronti dei tesserati degli obblighi derivanti dalle norme regolamentari, comporta il deferimento agli organi della giustizia sportiva per i relativi procedimenti disciplinari. Purtroppo per la LND non è possibile svincolarsi se non nei termini dettati dalla federazione che in questa stagione sportiva si sono chiusi il 17 di dicembre; pertanto il ragazzo dovrà restare in forza alla società fino al 30 giugno, se il tesseramento che ha firmato ha la validità annuale. Il mio consiglio è quello di far valere le sue ragioni ma soprattutto quelle di suo figlio che ha tutto il diritto di allenarsi e giocare al calcio.

 

23668 Letto: 49 Views Today
Condividi