venerdì 28 luglio 2017

OMNIA PAVIA, E’ SERIE B! UFFICIALE IL RIPESCAGGIO, GIOCHERA’ NEL GIRONE A.

Si è concluso da poco il Consiglio Federale della Fip che tra le tante questioni affrontate, di cui quella più clamorosa – ma solo di fatto – l’esclusione della Juve Caserta dalla Serie A1, ha ufficializzato il ripescaggio in serie B dell’Omnia Pavia, chiesto e ottenuto solo quest’oggi. Una bella soddisfazione per una piazza storica quale Pavia che ritorna così a disputare un campionato nazionale e, sicuramente, il giusto riconoscimento, se non per gli sforzi economici profusi dalla Società, per tutti quei tifosi – tanti, tantissimi – che si sono visti clamorosamente sfumare l’obiettivo promozione sul campo solo due mesi fa. Pavia, dunque, beneficia dell’autoesclusione dalla serie B di altre squadre per farsi promotrice della volontà, societaria e anche cittadina, di fare un basket sempre più ad alto livello.

Insomma, la stagione 2017-2018 non è ancora cominciata ma la notizia proprio dell’ultima ora è che quando prenderà corpo – presumibilmente appena dopo la metà di agosto – lo farà nella terza serie nazionale. Insieme alle lombarde Robur et Fides Varese, Sangiorgese e Urania Milano, alle piemontesi Alba, Moncalieri, Borgosesia, Omegna, Oleggio e alle toscane Livorno, Firenze, San Miniato, Empoli, Cecina, Montecatini Terme e Piombino a comporre il girone A del prossimo campionato.

La Società sta già lavorando per poter consentire al futuro staff tecnico un roster di livello. Rumors piuttosto fondati danno Massimiliano Baldiraghi ormai prossimo al ritorno sulla panchina pavese dopo il fortunatissimo triennio a Crema dove ha raggiunto risultati importanti spodestando di fatto l’uscente Marco Celè. Qualcosa è trapelato anche sul fronte mercato, ma sul futuro allestimento del roster, operazione in mano a Gian Marco Bianchi, si predica cautela sia dal punto di vista dei rinnovi dei giocatori sotto contratto con opzione 1+1 sia dal punto di vista dei possibili arrivi dalla Pallacanestro Crema dalla quale Baldiraghi, una volta concretamente firmato il contratto, quasi sicuramente attingerà.

Ufficiale la chiusura di Pavia Basket dopo sette discutibili anni di attività. Il nome di Pavia nel panorama cestistico nazionale ritorna così a essere uno, come (quasi) sempre stato, con la speranza che la tanto predicata unicità faccia rima – e non solo grammaticalmente – con unità.

Massimiliano Marino

710 Letto: 1 Views Today
Condividi