domenica 22 luglio 2018

RUGBY: IL CUS BATTE GENOVA ED E’ PRIMO IN CLASSIFICA

Cus Pavia – Amatori Genova 23-12

Marcatori: 1’ Coulson-Tabb meta, Colloca tr; 8’ Domenighini cp; 21’ Attye meta, Domenighini tr; 40’ Domenighini cp; 47’ Domenighini cp; 62’ Sacchini meta; 70’ Rota meta, Domenighini tr.

Cus Pavia: Murer, Casali, Domenighini, Nicolato F, Attye, Marconi, Giglio, Gobbo, Onuigbo, Corbascio, Garbarini, Negri, Zambianchi (C), Tavaroli, Blasigh. Mazza, Morra, Savini, Rota, Facchino, Crevani, Nicolato E. All. Cozzi

 Amatori Genova: Colloca, Rattazzi, D’Angelo, Filippone, Marshallsay D, Coulson-Tabb, Giallorenzo, Palomba (C), Abbruzzese, Benveduti, Viancini, Caruso, Della Valle, Zerbetto, Sciacchitano. Giacobbe, Mastrangelo, Giovenco, Panizza, Sacchini, Bia, Michieli. All. Marshallay P

C’è voluta la neve per fermare la striscia di vittorie consecutive che l’Amatori Genova collezionava dall’inizio del campionato. La neve, certo, ma anche un Cus Pavia molto più maturo e cinico della gara d’andata e che ora si ritrova a sua volta in serie positiva di ben cinque successi in fila. Sono passati due mesi dall’ultima partita in casa e i gialloblu trovano nella loro dimora l’atmosfera giusta per una prestazione che si contraddistingue per continuità, fase difensiva rocciosa e intelligenza tattica.

La prima azione del match tradisce l’intera analisi complessiva appena fatta: pasticcio dei trequarti pavesi nella liberazione dei propri ventidue, direttamente da ricezione del calcio d’inizio, e punizione inflitta dal contrattacco fulmineo di Coulson-Tabb che colpisce al cuore dell’avversario, ovvero proprio in mezzo ai pali. I ragazzi di Cozzi hanno già dimostrato di sapersi tenere in carreggiata in ogni situazione e si mettono subito al lavoro per rimediare al passivo di sette punti.

I trequarti riescono a trovare spazi al largo e a guadagnare metri, costringendo i genovesi ad arretrare; il vantaggio di giocare in avanzamento si tramuta nell’occasione per Domenighini di centrare i pali per i primi tre punti. Segue una fase di possessi per entrambe le squadre: le due mischie chiuse si danno spettacolare battaglia rullandosi a vicenda, come sarà fino all’ottantesimo, mentre in touche il Pavia ha il merito di sporcare quasi sempre il possesso blaugrana, consentendo anche ai trequarti di portare una difesa asfissiante.

La marcatura è nell’aria e a metterci la firma è, manco a dirlo, il panterone Attye, che tramuta una bella azione dentro la difesa nella meta del sorpasso. La Amatori non demorde e ripropone l’ariete dei suoi avanti, pur senza riuscire a sfondare; Pavia non crolla e si prende altri tre punti proprio allo scadere dei primi 40’.

La ripresa ha un copione in poco differente da quello del primo tempo: uno spettacolo piacevole e squadre che dimostrano di avere voglia di avanzare e di essere in grado di farlo. I padroni di casa segnano ancora con Domenighini e allungano sul 16-7, ma vengono subito riportati a contatto dalla meta di Sacchini. L’episodio è scatenato da una mischia rubata dai liguri, meritevoli di aver recuperato un pallone che già si trovava tra i piedi delle seconde avversarie.

Il vento sembrerebbe ora soffiare in poppa agli ospiti, ma per Zambianchi e compagni si tratta solo di una prova di maturità da cogliere al volo. Genova non riesce a cavalcare l’entusiasmo per merito dei pavesi, i quali non abbassano il livello della loro prestazione e tornano nei ventidue ospiti per marcare la meta che chiude i conti: rimessa laterale sui cinque metri che sorvola Facchino e finisca tra le mani di Rota. Parliamo di un giocatore che ne ha viste di tutti i colori in carriera e che, adesso che ha a disposizione pochi minuti domenicali, difficilmente sa lasciarsi sfuggire un’occasione così ghiotta. Il verdetto è semplice, visto che abbiamo imparato a conoscere il nostro calciatore: sette punti che chiudono la contesa e consegnano al Cus Pavia una vittoria meritata e tanto bella quanto sudata.

È fruttato il lavoro svolto sulle fasi statiche e sulla difesa in campo aperto, mentre l’avversario può solo essere onorato per aver sostenuto e contribuito ad una sfida di ottimo livello. Abbiamo infatti visto due squadre che giocano ad un ritmo e ad un livello che nel girone promozione le renderà sicuramente protagoniste.

503 Letto: 1 Views Today
Condividi